CuoreDojo – 15 Dicembre 2018 – Veneto

CuoreDojo è un evento di solitarietà nato 2 anni fa, è stato pensato di riproporlo estendendo l’evento a tutta italia, lo scopo di questi eventi è portare istruzione e raccogliere fondi per la ricostruzione del maltempo.
Il ricavato di tutti gli eventi organizzati sarà devoluto alla Regione Veneto che userà i soldi per tale scopo.

CoderDojo Recanati parteciperà da “casa”, il laboratorio verrà allestito nella Biblioteca Comunale, messa a disposizione dal comune per questo evento.

P. S. Tutti i partecipanti dovranno iscriversi e portare con se un computer portatile.

Pagina Evento

Intervista

RoboTeach Recanati

Si è giunti al termine di “RoboTeach Recanati”, un evento di formazione per docenti di ogni ordine e grado durato tre giorni, dal 20 dicembre al 22 dicembre, sulla tematica “Coding e Robotica” che ha visto la partecipazione di circa duecento insegnanti provenienti anche da fuori Regione.
Protagonista della prima serata al Teatro Persiani è stato il professor Alessandro Bogliolo dell’Università “Carlo Bo” di Urbino che , con il suo carismatico intervento, ha saputo coinvolgere il pubblico in una lezione sul coding e la robotica educativa.
Partendo da una prospettiva europea, ha introdotto l’argomento spiegando quanto sia importante l’acquisizione delle basi di coding e di informatica per chiunque, in quanto oggigiorno si è in qualche modo costretti a confrontarsi e utilizzare strumenti digitali vuoi per uso personale, sociale, professionale o altro. Egli ha da tempo intrapreso una campagna di divulgazione del coding rivolta a tutti e riconosce alla scuola un ruolo fondamentale.


Utilizzando la robotica educativa il bambino, mediante il gioco, può essere introdotto ai concetti base della programmazione quali ad esempio “istruzione non ambigua” o la “reiterazione” sviluppando quindi il pensiero computazionale.
Il professore ha spiegato bene la differenza tra analogico e digitale. Digitale, dice, è tutto ciò che può essere replicato, digitale è tutto ciò che può essere espresso in cifre. In questa ottica anche le poesie di Leopardi sono digitali, in quanto scritte con un alfabeto che ha un numero finito di caratteri. Tutto ciò che può essere mappato da un alfabeto finito è digitale. L’Infinto di Leopardi è digitale in quanto scritto con caratteri di un alfabeto finito, anche se poi ha un contenuto di emozioni che non è digitale ed è soggettivo per ciascuno.
Utilizzare un robot a scopo didattico non è come utilizzarlo per giocare, perché a scuola i “giochi robotici” proposti dal docente sono mirati all’acquisizione di competenze inserite in un contesto di apprendimento ben più ampio di quello della sperimentazione autonoma. L’insegnante crea, inventa e realizza laboratori di robotica che servono a consolidare o sviluppare competenze disciplinari sviluppando il pensiero computazionale mediante il coding.
Il professor Bogliolo ha voluto sul palco come collaboratori i giovani ragazzi del Coderdojo Recanati , Michele Sarnari e Diego Tanoni, dell’I.C. “Gigli”, Giorgio Pranzetti, Francesco Valentini, Sara Borsella e Sara Giustozzi dell’IIS “Mattei” che hanno mostrato il funzionamento di alcuni robot costruiti e programmati da loro stessi.
Nelle giornate del 21-22 dicembre presso l’IIS “Mattei” undici insegnanti e quattro mentor del Team “RoboTeach Recanati” si sono messi in gioco per proporre alcune attività didattiche in modalità laboratoriale, cioè hanno attivato sei laboratori in contemporanea in cui i corsisti hanno potuto provare i robot messi a disposizione dalla ditta Clementoni (Doc, Mind e RoboMaker), con attività didattiche strutturate.


Gli insegnanti coordinatori del progetto sono stati i due animatori digitali delle due scuole coinvolte: Barbara Vignoni e Marco Vita.
Si sono poi prestati come formatori: Katia Cruziani, Valeria Pretini, Tiziana Montironi, Francesca Ghelfi dell’I. C. “Gigli” , Pierangelo D’Annunzio, Giammario Marini, Lucia Antognini, Franca Righetti, Alessandra Renieri dell’IIS “Mattei” ed i Mentor del Coderdojo Diego Pranzetti, Matteo Cardinali, Davide Generosi, Angelo Sercecchi e per la segreteria Stefana Agostini e Stefania Cappelletti.
Il gruppo “RoboTeach Recanati” comprende: gli istituti scolastici IIS “Mattei” e I. C. “B. Gigli” di Recanati, diretti dal Prof. Giovanni Giri, l’Amministrazione Comunale di Recanati, la Ditta “Clementoni” e il Coderdojo Recanati. E’ da dire che l’Assessore Rita Soccio ed il Dirigente Scolastico Giovanni Giri hanno sempre supportato la didattica innovativa , hanno voluto e appoggiato in ogni modo il Coderdojo Recanati (www.coderdojorecanati.it ), valorizzandone le iniziative e apprezzandone l’operato, affinché i giovani di Recanati e non potessero avvicinarsi al coding e alla robotica. La ditta Clementoni inoltre si sta proponendo con i suoi robot al mondo della scuola con grande successo ed è stata naturale la collaborazione di tutti per portare a Recanati il professor Bogliolo per proporre un’azione di divulgazione sull’utilizzo della robotica educativa nelle scuole. Il dottor Pierpaolo Clementoni, Direttore Ricerca Avanzata e Area Test della Ditta Clementoni S.p.a. , sostiene: “La ditta ha da sempre accompagnato i bambini nella crescita verso il loro futuro ed essere presenti nel mondo della scuola è un modo per essere loro vicini. E’ proprio approcciandoci al mondo della scuola che siamo venuti a conoscenza dai docenti di argomenti come il coding e la robotica educativa ed abbiamo sviluppato i nostri prodotti proprio in sinergia con gli insegnanti e con la preziosa consulenza del professor Bogliolo. Ciò garantisce qualità didattica ai suoi prodotti che vengono utilizzati in classe per uso didattico e a casa dal bambino ad uso ludico. Siamo stati ben felici di partecipare all’evento “Roboteach Recanati” e di collaborare con le scuole locali ed il Coderdojo Recanati che ci hanno coinvolti con il loro entusiasmo presentando proprio a Recanati le tematiche a noi care.”

RoboTeach RECANATI

 

A Recanati il 20 dicembre 2017 alle ore 17.00 presso il Teatro “Persiani” si parlerà di “Coding e Robotica Educativa”. Il relatore sarà il prof. Alessandro Bogliolo dell’Università di Urbino “Carlo Bo”, uno dei massimi esperti in materia a livello nazionale e internazionale. L’evento è rivolto agli insegnanti di ogni ordine e grado. Nei due giorni successivi il team di Coderdojo Recanati con la collaborazione di alcuni docenti dei due istituti scolastici coinvolti (IIS “Mattei” e I.C.”Gigli” di Recanati) condurranno i laboratori di robotica educativa applicata alla didattica con i nuovi robot Clementoni.

Fin da subito si è registrato un grande riscontro di adesioni tanto che arriveranno alcuni docenti anche da fuori regione ( dalla Puglia e dall’Umbria) e si è dovuta attivare una seconda giornata di laboratori  per poter accogliere le richieste di tutti.

La robotica educativa è uno strumento molto efficace se applicato alla didattica con specifiche finalità: insegna agli alunni a lavorare in gruppo per risolvere problemi e per raggiungere obiettivi condivisi, stimola il pensiero creativo e avvia alla programmazione informatica attraverso il coding.  Con l’utilizzo del robot vengono acquisite competenze disciplinari e interdisciplinari attraverso il gioco, in modo divertente ed inconsapevole da parte del bambino. La situazione problematica viene gestita dal piccolo gruppo, l’errore viene esaminato  e risolto dai bambini/ragazzini stessi  affinché il gioco prosegua, sia sempre più divertente e dia maggiori soddisfazioni. Anche il successo è condiviso tra i membri del gruppo e si nota subito come ci sia un’azione spontanea di scaffolding tra chi intuisce prima la soluzione e chi invece riscontra difficoltà. I prodotti che verranno impiegati nei laboratori sono di semplice utilizzo per chiunque e le attività possono essere calibrate su tutti gli ordini di scuola.

Il dottor Pierpaolo Clementoni, Direttore Ricerca Avanzata e Area Test della Ditta Clementoni S.p.a. , sostiene: “La ditta ha da sempre accompagnato i bambini nella crescita verso il loro futuro ed essere presenti nel mondo della scuola  è un modo per essere loro vicini. E’ proprio approcciandoci al mondo della scuola che siamo venuti a conoscenza dai docenti di argomenti come il coding e la robotica educativa ed abbiamo sviluppato i nostri prodotti proprio in sinergia con gli insegnanti e con la preziosa consulenza del professor Bogliolo. Ciò garantisce qualità didattica ai nostri prodotti che vengono utilizzati sia in classe per uso didattico che a casa dal bambino ad uso ludico. So che molti bambini vanno a scuola con il loro DOC Sapientino nello zaino. Ma questo è solo l’inizio di una nuova avventura Clementoni. “

Organizzatori dell’evento “RoboTeach Recanati” sono: l’Amministrazione Comunale di Recanati, con l’ Assessore Rita Soccio che ha sempre creduto nella divulgazione delle tematiche inerenti coding, robotica e didattica innovativa, gli istituti scolastici IIS “Mattei ” e I.C. “Gigli”  di Recanati ,il cui Dirigente Scolastico Prof. Giovanni Giri da sempre  promuove a 360° ogni attività didattica scolastica ed extra scolastica per dare agli studenti tutte quelle competenze digitali che la società moderna pretende in ogni campo, la ditta Clementoni ed il team Coderdojo Recanati. Tutti gli organizzatori da alcuni anni collaborano  tanto da pensare di portare a Recanati un evento come “RoboTeach” .

Si ricorda che i termini di iscrizione ai laboratori del 22 dicembre 2017 scadono il 10 dicembre, mentre per assistere alla conferenza in teatro del prof. Bogliolo il 20 dicembre ci può iscrivere fino all’ultimo giorno. L’iscrizione è possibile soltanto on line compilando il modulo di iscrizione che si trova nel sito: https://sites.google.com/view/roboteach  “”

Da “il Cittadino di Recanati”

RECANATI – Il 20 dicembre 2017, presso il Teatro “Persiani”, si parlerà di “Coding e Robotica Educativa”.
Relatore sarà il prof. Alessandro Bogliolo dell’Università di Urbino “Carlo Bo”, uno dei massimi esperti in materia a livello nazionale e internazionale.
L’evento è rivolto agli insegnanti di ogni ordine e grado: dalle ore 15 alle ore 17 saranno impegnati gli insegnanti di scuola secondaria di primo e secondo grado e dalle 17 alle 19 gli insegnanti delle scuole dell’infanzia e primaria.
Daranno seguito all’incontro con il prof. Bogliolo dei laboratori di robotica educativa applicata alla didattica con i nuovi robot educativi Clementoni condotti da Coderdojo Recanati e dagli insegnanti dell’IIS “Mattei” e dell’IC “Gigli” di Recanati esperti in materia.
L’evento è stato possibile grazie all’impegno della ditta Clementoni che da tempo collabora con il prof. Bogliolo per garantire qualità didattica ai suoi prodotti, grazie all’Assessore Rita Soccio che ha sempre creduto nella divulgazione delle tematiche inerenti coding robotica e didattica innovativa e non ultimo l’impegno del Dirigente Prof. Giovanni Giri che supporta il lavoro dei due Istituti scolastici coinvolti e del Coderdojo Recanati , promuovendo a 360° ogni attività didattica scolastica ed extra scolastica per dare agli studenti tutte quelle competenze digitali che la società moderna pretende in ogni campo.

Per iscriversi all’evento compilare il modulo di iscrizione: https://sites.google.com/view/roboteach

CuoreDojo – 18 febbraio 2017 – Tolentino (MC)

Sabato 18 febbraio 2017 a Tolentino (MC) presso l’I.C. “G. Lucatelli” si è svolto il CuoreDojo, un’iniziativa che ha visto i CoderDojo italiani (ovvero una rete di club gratuiti di programmazione per la gioventù) coinvolti in azioni di solidarietà per portare momenti di gioia e divertimento ai bambini e ai ragazzini colpiti dal terremoto attraverso l’organizzazione di laboratori di informatica, elettronica e robotica educativa.

Grazie alla disponibilità della Dirigente Scolastica, dell’animatore digitale e dei docenti delle scuole Lucatelli, King e Rodari e al supporto dell’Amministrazione Locale, è stato possibile organizzare in contemporanea, nel corso dell’intera giornata, un’offerta ludico-formativa articolata in 53 distinte sessioni che ha coinvolto sia i bambini della scuola dell’infanzia, sia gli alunni della primaria e della secondaria di primo grado.

Per gli insegnanti sono stati organizzati due appositi momenti di approfondimento definiti TeacherDojo.

Sono stati coinvolti non meno di 700 alunni e 80 insegnanti.

Il CoderDojo regionali hanno partecipato con entusiasmo all’evento. Erano presenti: il CoderDojo Tolentino (che ha coordinato l’organizzazione in loco), i CoderDojo di Ancona, Fabriano, Osimo, Pesaro, Recanati e San Severino Marche.

A questi si sono uniti i CoderDojo di Bologna, Brianza, Cento, Colleferro, Cosenza, Foligno, Fossò, Lecce, Milano, Perugia, Rimini, Roma SPQR, San Felice sul Panaro e Sigillo per un totale di 55 mentor (così vengono definiti i formatori di questi club), tutti arrivati — anche dopo molte ore di treno o auto — con tanta voglia di mettersi in gioco per fare del proprio meglio per i più piccoli di Tolentino.

Durante i laboratori sono stati utilizzati software edu-creativi adatti per il “coding” e hardware appositamente messi a disposizione dai CoderDojo partecipanti: oltre 10 schede elettroniche equipaggiate con microcontrollori e led, 20 computer portatili da affiancare a quelli già presenti nel laboratorio scolastico, alcune decine di robot e di kit di costruzioni robotizzati.

L’esperienza è stata, per tutti, altamente formativa. I bambini erano contentissimi davanti a computer e a robot con cui hanno avuto modo di imparare giocando e facendo (learning by doing). I feedback raccolti sono stati positivi e in molti casi anche commoventi.

Tra i mentor provenienti da ogni parte d’Italia si è instaurata fin dai primi istanti un’atmosfera basata su collaborazione, condivisione, dialogo e allegria.

L’evento è stato organizzato su base totalmente gratuita e volontaria, con i partecipanti che hanno affrontato personalmente le spese di viaggio e pernottamento, con l’unico intento di portare solidarietà all’Italia ferita da un terribile terremoto che ha lasciato le popolazioni colpite in uno stato di impotenza e smarrimento senza eguali.

Noi dei CoderDojo Locali ci sentiamo di ringraziare infinitamente il gran cuore di chi, da lontano, ha voluto essere partecipe al dolore delle Marche: grazie grazie grazie a tutti: CoderDojo Bologna, Brianza, Cento, Colleferro, Cosenza, Foligno, Fossò, Lecce, Milano, Perugia, Rimini, Roma SPQR e Sigillo.

Sono stati unici e speciali!”

Il Coderdojo allarga i suoi orizzonti

RECANATI – Si è svolta il 16 dicembre scorso l’ultima sessione del Coderdojo 2016, come sempre all’Itis “E. Mattei” di Recanati. Questo importante progetto, voluto a Recanati dall’Assessore Rita Soccio e iniziato nell’aprile del 2015, sembra destinato a vedere aumentare ad ogni appuntamento il suo successo. Da uno sparuto manipolo di partecipanti degli inizi, si è arrivati ad accogliere iscrizioni di bambini provenienti da San Benedetto del Tronto e addirittura dall’Abruzzo. I biglietti di prenotazione erano finiti dopo poche ore dall’uscita dell’avviso su Internet. A ricevere ed aiutare i bambini i mentors Diego Pranzetti, Simone Elisei, Angelo Sercecchi, Giuseppe Santariga, Giovanni Pisciotta, Matteo Cardinali, Francesco Sampaolo, Gianmarco Scagnoli, Davide Generosi e Alessandro Romagnoli, oltre a Marco Vita, Barbara Vignoni e Stefana Agostini, che, molto generosamente, mettono a disposizione dei piccoli informatici la loro sapienza e pazienza ad ogni sessione del Coderdojo.

A presenziare quest’ultima edizione del Coderdojo c’era anche il Dirigente Scolastico dell’Itis, il prof. Giovanni Giri ed hanno fatto visita per gli auguri di Natale il Sindaco Francesco Fiordomo e l’Assessore alla Cultura Rita Soccio. Presenti anche genitori e parenti dei bambini, che insieme a Champion e Mentor hanno imbandito una tavolata di dolcetti e bibite per festeggiare gli auguri in vista delle imminenti festività natalizie. Alla fine del laboratorio, i piccoli hanno ricevuto dei gadgets offerti da Nicoletta e Giampaolo de “Il giardino del Re” di Recanati.”

Fonte: Il Cittadino di Recanati

Il Coderdojo di Recanati protagonista alla Fiera dell’Elettronica di Villa Potenza

RECANATI – Nel recente week end nel Centro Fiere di Villa Potenza si è svolta la settima Fiera dell’Elettronica al cui interno era allestito il Fare Maker, nel quale si è inserito anche l’IIS “E. Mattei” di Recanati ed il Coderdojo Recanati con il patrocinio dell’Assessorato alle Culture e Pubblica Istruzione del Comune di Recanati.

“Noi ragazzini –scrivono i protagonisti-, seguendo questo corso mensile impariamo ad usare Scratch, un programma dove puoi liberare la fantasia scegliendo o creando personaggi e sfondi per inventare storie o videogiochi. Dopo un tot di lezioni puoi passare al corso avanzato e programmare i robot della Clementoni e, successivamente quelli della Lego. I robot li devi costruire pezzo pezzo, dargli i comandi da eseguire; poi si possono creare o utilizzare applicazioni con il computer. Dopo dieci lezioni segnate sul tesserino delle presenze puoi diventare MiniMentor, cioè avere la responsabilità di insegnare ai principianti come usare Scratch seguendo il tutorial predisposto (cioè delle fotocopie su cui ci sono scritti delle istruzioni da seguire per comporre il programma). Gli esercizi man mano che si prosegue con le lezioni diventano sempre più difficili: partendo dalle storie fino ai videogiochi”.

Alla Fiera dell’Elettronica il Coderdojo, ha occupato buona parte del salone del Fare MAker con anche i progetti degli studenti dell’IIS “Mattei”.

“Gli studenti del quarto e quinto anno –proseguono i ragazzi che hanno paretcipato- sono i nostri Mentor, ovvero ci aiutano durante il Coderdojo quando non riusciamo a capire l’esercizio. In un tavolo c’era un computer con un videoproiettore dove girava un video dell’IIS e il video del Coderdojo registrato in occasione del Giffoni Experience dello scorso anno. Nel secondo tavolo c’erano i robot della Clementoni, tra cui il nuovissimo Doc che ci è piaciuto molto, nel terzo tavolo c’eravamo noi con la programmazione in Scratch e nell’ultimo tavolo i bellissimi progetti dei ragazzi dell’IIS tra cui un robot che era programmato per risolvere in pochissimo tempo il cubo di Rubik, un robot che si muoveva nel pavimento ma era programmato per riuscire a schivare gli ostacoli mediante un sensore ed infine un ragno gigante di plastica interamente realizzato con la stampante 3D e che muoveva le sei zampe meccaniche grazie ad Arduino. Chi ha visitato i nostri laboratori poteva programmare i robot per fargli percorrere una strada impostata. Si sono fermate davanti ai nostri stand tantissime persone tra cui moltissimi bambini e ragazzi, sono venuti a farci visita anche la Champion del Coderdojo Tolentino e il Champion del Coderdojo Ancona e il Dirigente Scolastico Giovanni Giri che si è fermato per un pò. A noi l’esperienza della fiera è piaciuta molto e ci torneremo. Questa volta hanno esordito come Minimentor Giorgio Pranzetti, Emil Bianchetti,Leone Apis, Gugliemo Celiberti, Elena Stura, Michele Sarnari, Matilde Piccinini, Francesca Pesaresi, tutti sotto la guida dei Mentor Diego Pranzetti, Gianmarco Scagnoli, Giuseppe Santariga”

Per chi non lo sapesse ancora, il Coderdojo consiste in laboratori di informatica gratuiti che si tengono all’IIS “Mattei” (solitamente ogni ultimo venerdì del mese, per le date vedere www.coderdojorecanati.it oppure la pagina fb Coderdojo Recanati) per i bambini dagli 8 ai 12 anni, per avviare alla programmazione noi bambini.

Da “Il Cittadino di Recanati

Per vedere altri articoli premere sulle foto sottostanti.

CoderDojo Recanati CoderDojo RecanatiCoderDojo Recanati

3… 2… 1… CoderDojo let’s go !

CoderDojoFaireMakerIl CoderDojo Recanati parteciperà alla seconda edizione del FareMAKER che si terrà a Macerata, il 17 – 18 settembre, presso il Centro Fiere Villa Potenza. L’evento si svolgerà insieme alla 30° Mostra Mercato Nazionale dell’Elettronica, organizzata dall’Associazione Radiantistica CB Club Maceratese.

FareMaker2

 

Al FareMAKER Il CoderDojo Recanati presenterà vari laboratori, dalla programmazione alla robotica, con libero accesso così da dare la possibilità a tutti i bambini di cimentarsi nella programmazione ed entrare nel mondo dell’informatica per i più piccini.

Vi Aspettiamo !! Be Cool!

Il CoderDojo Recanati Va In Vacanza, Appuntamento per i piccoli informatici a Ottobre 2016

Si è conclusa anche per quest’anno la sessione Coderdojo Recanati 2015-2016 con il successo di sempre. Le prenotazioni hanno visto come di consueto il tutto esaurito in ogni incontro. I laboratori del Coderdojo Recanati sono stati avviati in occasione del Giffoni Experience 2015 su iniziativa dell’Assessore alle Culture e P.I. Rita Soccio che ha sempre fortemente creduto nelle potenzialità di questo progetto legato al coding. “Qui a Recanati abbiamo anticipato la riforma della scuola che vuole l’informatica come materia curricolare da inserire fin dalla primaria – afferma Rita Soccio -. A Recanati con il Coderdojo offriamo gratuitamente questa possibilità grazie ad un nutrito e affiatato gruppo d’insegnanti e ragazzi che con entusiasmo e professionalità guidano i piccoli nel mondo dell’informatica”. Quest’anno, la novità che ha offerto il Coderdojo è stata introdurre una sezione rivolta alla robotica con la Lego che utilizza robot da assemblare e programmare. Ma la sorpresa più grande è venuta dall’interessamento del dott. Pierpaolo Clementoni che ha seguito con attenzione il corso e a messo a disposizione dei bambini e ragazzi i robot dell’azienda di famiglia. Si ringraziano per tutto il lavoro svolto con passione e competenza gli insegnanti e mentor Barbara Vignoni, Marco Vita e Stefania Agostini; i mentor che fanno da toutor ai più piccoli Piero Hierro, Erik Murtaj Simone Elisei, Angelo Sercecchi, Giuseppe Santariga, Giovanni Pisciotta, Matteo Cardinali, Francesco Sampaolo, Gianmarco Scagnoli; Il mentor Diego Pranzetti che si occupa di gestire e organizzare il sito e toutor. Il Coderdojo riprenderà ad ottobre 2016 con nuove ed entusiasmanti proposte per giocare e divertirsi insieme. Si ringraziano inoltre il Dirigente scolastico Giovanni Giri per l’ospitalità all’ITIS “Mattei”, gli sponsor per i gadget Eli, Rainbow, Tecnostampa e in modo particolare per l’ultima edizione Clementoni.

Successo travolgente per il CoderDojo Recanati.

Tutti pazzi per il coderdojo di Recanati, la palestra dell’informatica dove i bambini giocando e divertendosi acquisiscono le basi del linguaggio informatico.
Dopo quasi un anno di attività, iniziato ad aprile con il Giffoni Experience, sono stati 11 i laboratori che si sono svolti con grande soddisfazione da parte di tutti i volontari che ritroviamo nelle parole della champion Barbara Vignoni: “Inizialmente i bambini che partecipavano alla palestra informatica erano 25, come nello standard nazionale, ma i biglietti messi a disposizione si esaurivano nel giro di ventiquattro quarantotto ore, così da ottobre, abbiamo deciso di raddoppiare il numero e portarli a 50. Al nostro coderdojo partecipano bambini provenienti da tutta la provincia, ovviamente moltissimi sono di Recanati, ma vengono anche da Montelupone, Castelfidardo, Appignano, San Severino Marche e Tolentino. Abbiamo avuto ospiti anche delle
insegnanti di Corridonia che vogliono portare questa esperienza nella loro realtà e dato loro la massima disponibilità di collaborazione, un ringraziamento per i gadget alla Eli, Rainbow e
Tecnostampa “.
Alla Vignoni si affiancano i collaboratori Marco Vita, Stefania Agostini e Diego Pranzetti, i mentor Piero Hierro, Erik Murtaj Simone Elisei, Angelo Sercecchi, Giuseppe Santariga, Giovanni
Pisciotta, Matteo Cardinali, Francesco Sampaolo, Gianmarco Scagnoli , ragazzi dell’Itis Mattei del terzo e del quarto anno che fanno da toutor ai più piccoli.
All’ultima lezione dell’anno sono intervenuti per portare gli auguri di natale il Sindaco Francesco Fiordomo e l’Assessore alla Cultura e P.I. Rita Soccio. In questa occasione l’Assessore Soccio in accordo con gli organizzatori e il Preside dell’Itis Mattei Giovanni Giri, ha annunciato che per il prossimo anno il CoderDojo Recanati potenzierà aprendosi ad un livello superiore di programmazione mirato ai ragazzi delle medie sempre nell’ottica di rafforzare e sviluppare creativa e capacità logiche matematiche. Nuovo appuntamento il 5 febbraio 2016.

CoderDojo

Ninja del codice si diventa