Piace sempre di piu’ il CoderDojo Recanati, tutto esaurito per la seconda sessione autunnale

Il 30 ottobre 2015, presso la sede dell’Istituto tecnico “E. Mattei” di Recanati, si è svolta la seconda sessione di autunno del Coderdojo Recanati. Le iscrizioni hanno visto il tutto esaurito dopo appena tre giorni. ” Abbiamo  voluto provare ad attivare due laboratori in contemporanea per far partecipare tutti i bambini interessati ” dicono i responsabili Marco Vita (Professore di Informatica dell’Itis “Mattei”) e Barbara Vignoni (insegnante della scuola primaria “B. Gigli” e Champion Coderdojo). Per la sessione di ottobre il videogioco da realizzare era improntato sul tema Halloween: nella foresta incantata una strega doveva acchiappare il suo cappello e non farsi prendere dai pipistrelli. Una volta finito il progetto, i bambini hanno lavorato di fantasia e lo hanno arricchito con particolari, personaggi e opzioni a loro piacimento. I ragazzini hanno lavorato nei laboratori di informatica dell’ Itis, supportati dai Mentors: Piero Hierro, Erik Murtaj, Simone Elisei, Angelo Sercecchi, Giuseppe Santariga, Giovanni Pisciotta, Matteo Cardinali, Francesco Sampaolo, Gianmarco Scagnoli e Diego Pranzetti . I Mentors sono studenti del terzo e quarto anno dell’istituto tecnico che , sapientemente motivati dal Prof. Vita, si prestano ad aiutare i piccoli programmatori nel momento in cui si trovano in difficoltà e non riescono ad andare avanti. I bambini nel Coderdojo lavorano a coppie, così che, tra pari, riescono a supportarsi e affrontare l’impegno aiutandosi a vicenda.

“Conta fino a tre e poi chiedi a me” è il motto: prima di chiedere all’adulto chiedi ad altri tre coetanei. Nei laboratori, pur essendoci più di venti bambini per stanza (in aggiunta a genitori e osservatori che assistono, quattro o cinque  Mentors, Marco Vita e Barbara Vignoni) non c’è mai confusione, bensì un costruttivo brusio di voci di bambini che  lavorano per piccoli gruppi arrivando sempre al risultato finale. Alcuni di loro son venuti fin dalla prima sessione del Coderdojo, altri si sono aggiunti strada facendo, ma anche chi si è posto davanti al lavoro per la prima volta è riuscito ad arrivare alla programmazione del gioco. I Mentors hanno confessato di essersi sentiti preoccupati al pensiero di aver di fronte 50 ragazzini da condurre nei laboratori, ma, una volta finita la sessione, hanno anche detto di esser rimasti sorpresi da come i bambini facessero tutto sostanzialmente da soli. Un ringraziamento speciale va anche alla “segretaria” maestra Stefania Agostini che collabora ricevendo i bambini e svolgendo le pratiche di iscrizione, al Super Mentor Diego Pranzetti che si occupa di gestire il sito www.coderdojorecanati.it e  di coordinare sia  i Mentor e , spesso, coordina anche gli stessi Marco Vita e Barbara Vignoni. Per chi non sapesse che cosa sono i CoDerdojo:”… sono club gratuiti il cui obiettivo è l’insegnamento della programmazione informatica ai più piccoli. CoderDojo è un movimento aperto, libero e totalmente gratuito organizzato in centinaia di club indipendenti sparsi in tutto il mondo. Ogni Dojo organizza le proprie attività senza scopo di lucro, rispettando le indicazioni della Charter internazionale stilata dalla Fondazione Internazionale CoderDojo. Le attività di formazione dei nostri club ruotano intorno al gioco, lo scambio reciproco ed il peer learning, secondo l’unica regola fondamentale di ogni dojo: Be Cool.” (www.coderdojoitalia.org) Il Coderdojo Recanati (terzo nelle Marche dopo Pesaro e Fabriano) ha avuto inizio lo scorso mese di Aprile in occasione del Giffoni Experience, fortemente voluto dall’Amministrazione Comunale nella persona dell’Assessore Rita Soccio e grazie alla sponsorizzazione della ELI.

Per questa sessione autunnale i bambini hanno ricevuto in omaggio un libro gentilmente offerto dal Sig. Casali cui vanno i più sentiti ringraziamenti  per la gentilissima collaborazione da parte di tutti i volontari (in primis Stefania Agostini, Marco Vita e Barbara Vignoni) che operano nel Coderdojo. Nei prossimi Dojo oltre ai prodotti offerti dalla ELI ci saranno gadget della Rainbow e della Tecnostampa. Ringraziamenti particolari anche alla disponibilità del Dirigente dell’ ITIS “E. Mattei”  Prof. Giovanni Giri che ospita i laboratori. I responsabili del Coderdojo approfittano del mezzo stampa per informare che chiunque fosse interessato ad offrire gadget da distribuire ai bambini è ben accetto (no denaro). I prossimi appuntamenti, prima della pausa natalizia, sono fissati per  venerdì 20 novembre 2015 e per sabato 5 dicembre 2015.  Le prenotazioni si effettuano solo acquistando i biglietti (gratuiti) nel sito www.coderdojorecanati.it ed è possibile iscriversi venti giorni prima della data fissata per il Coderdojo. Sabato 5 dicembre sarà la Giornata Internazionale del Ninja e per l’occasione ci sarà una piccola merenda al termine del Dojo per scambiarsi anche gli auguri per le imminenti feste.

CoderDojo Recanati
Per visualizzare Articolo Completo premere sull’immagine

 

 

Recanati Experience – Credere nelle proprie idee perché il futuro esiste

Insegnare significa spiegare ai più giovani che esiste un futuro. E se non lo capiscono, spiegarglielo di nuovo, in modo pratico, visivo, senza fronzoli o paroloni, ma mostrandoglielo con chiarezza. Il Recanati Experience ha fatto questo: ha stimolato i giovani a credere in qualcosa, in un’idea, un progetto, un’intuizione, nella capacità di costruire i propri sentieri oggi perché il terreno del domani è incerto e il futuro ha l’abitudine di cadere nel vuoto.

Per tre giorni i monitor del laboratorio dell’ITISEnrico Mattei” si sono accesi, centinaia di bambini hanno preso posto in silenzio, incuriositi ma allo stesso tempo attenti e pronti ad immergersi nei laboratori di CoderDojo, ovvero un un modo per divertirsi con il “codice” e apprendere come sviluppare giochi, app o piccoli siti web. Tutor dei bambini sono stati docenti e maturandi dell’istituto che, grazie al tinkering, una metodologia di educazione informale, hanno sperimento in modo alternativo la scienza, la tecnologia, l’ingegneria, l’arte e la matematica.

pezzo finale

 

Per visualizzare l’articolo completo premere sulla foto.

Day 3 Ultima lezione per i ragazzi

In “palestra” ma di programmazione si sono distinti centinaia di allievi delle scuole elementari, impegnati nei laboratori di CoderDojo, ovvero un modo per divertirsi con il “codice” e apprendere come sviluppare giochi, app o piccoli siti web. Grazie alla partnership con CoderDojo Recanati, rappresentanta da Barbara Vignoni, Marco Vita e Diego Pranzetti, gli alunni delle scuole elmentari hanno iniziato ad acquisire competenze utili a programmare, sviluppare siti web, applicazioni, giochi e altro ancora. Tutor dei bambini sono stati docenti e maturandi dell’Itis “Enrico Mattei”, in un percorso didattico più vicino al gioco che ai libri di testo ma non per questo meno efficace.

Recanati Experience

Per visualizzare l’articolo completo premere sulla foto

Day 2 CoderDojo goes on

Anche questa mattina tra i banchi dell’Istituto superiore “Enrico Mattei” sono stati i bambini delle scuole primarie. Grazie alla partnership con CoderDojo Recanati, rappresentato da Barbara Vignoni, Marco Vita e Diego Pranzetti, i piccoli studenti hanno iniziato ad acquisire competenze utili a programmare, sviluppare siti web, applicazioni, giochi e altro ancora. Gli incontri di CoderDojo hanno lo scopo di promuovere l’insegnamento ai bambini e coinvolgere appassionati adulti nel ruolo di mentor. L’età minima varia a seconda dei gruppi o dei progetti, generalmente è 8 anni. L’obiettivo è quello di consentire ai giovani di iniziare il più presto possibile ad avere sia le competenze tecniche sia quelle sociali, essenziali per avere un buon futuro come sviluppatore.

Per visualizzare l’articolo completo premere QUI

Day 1 Gaming e lean Startup

Gli alunni delle scuole elementari si sono dimostrati da subito recettivi e, senza indugio né timore, sono stati catapultati nei laboratori di CoderDojo. Per i “non addetti ai lavori”, non si tratta di lezioni di karate o judo, ma di un modo per divertirsi con il “codice”. Palestra sì, ma per apprendere come sviluppare giochi, app o piccoli siti web. Grazie alla partnership con CoderDojo Recanati gli alunni delle scuole elmentari iniziano ad acquisire competenze utili a programmare, sviluppare siti web, applicazioni, giochi e altro ancora. Tutor dei bambini sono stati docenti e maturandi dell’Itis “Enrico Mattei”, in un percorso didattico più vicino al gioco che ai libri di testo ma non per questo meno efficace. Un approccio all’insegnamento dell’informatica diverso dal solito, niente manuali o noiose lezioni di logica, piuttosto un iter a gradi di complessità e tutorial consecutivi, basati sul learn-by-doing, in modo che sin dai primi passi anche i più piccoli possono vedere i risultati di quello che stanno facendo.

CoderDojo - Day 1

Per visualizzare la gallery premere sulla foto

16 – 18 Aprile Inaugurazione del CoderDojoRecanati

 

Nell’ambito delle attività organizzate del  “Recanati Experience – Digital Days” organizzeremo il primo Coderdojo a Recanati per i bambini di Scuola Primaria (Elementari) e Secondaria di Primo Grado (Medie) di Recanati

Presso i laboratori di Informatica dell’IIS E. Mattei di Recanati da giovedì 16 a sabato 18 la mattina

recanati 1600

Ninja del codice si diventa